Ultime recensioni

venerdì 22 aprile 2016

Recensione: "ADULARIA" , la trafficante di storie di Alessia Coppola Ed. Imperium-collana fantasy

 Titolo: ADULARIA
Autore: ALESSIA COPPOLA
Editore: ED.IMPERIUM
Pagine: 58
Genere: FANTASY


Buongiorno care lettrici e lettori, in questa giornata vi lascio in compagnia di una magica recensione. Buona lettura!!! Erika






Una gondola bianca si aggira di notte per i canali di Venezia; a bordo Adularia, una bambina che ha un talento eccezionale: rubare le parole.
La bimba si sposta di finestra in finestra e attende che si compia la magia e le parole dei poeti la raggiungano volteggiando.
Ma un incantesimo la tiene prigioniera.Un piccolo poeta sarà la chiave per la sua libertà.

Favola dedicata a giovani lettori.





Durante una delle mie tante visite a casa di Luana, sbirciando nella sua fornitissima collezione di libri, la mia attenzione venne catturata da una copertina davvero incantevole.
Non so precisamente cosa attirò la mia curiosità, dissi solamente: "te lo riporto più tardi Lu!".
Iniziai la mia lettura sul primo gradino utile trovato, per "fortuna" nella stessa via di casa.
La prima cosa che pensai fu: come farò a fare una recensione, era così piccolo, stava in una mano, come sarei riuscita a formulare un pensiero capace di catturare il vostro interesse. Qualcuno avrà pensato che fossi matta, seduta in quel gradino con il viso incollato su quelle pagine ed uno sguardo smarrito! Non mi sono drogata, ah ah ah,  semplicemente all'improvviso mi trovai li, su quella gondola a Venezia. 
Io adoro Venezia, ci sono stata tante volte, sia con la mia famiglia che con la mia dolce metà, una città affascinante. Ho sempre pensato che fosse un posto magico, per la sua gente per le sue maschere  ed ora non potrò pensare ad essa senza non pensare ad Adularia, la nostra trafficante di storie, nata per catturare parole. 
Fu il frutto di un desiderio di Claude, scrittore francese, che girava per il mondo per trovare storie da raccontare e per raccontare le sue. In uno dei suoi viaggi s'innamorò di Adularia, un amore nascosto, non le rivelò i sui sentimenti ma il suo sguardo rimase inciso nel suo cuore tanto che scrisse solo per lei nella speranza di rincontrarla. Quando divenne vecchio tornò in quel luogo ma non la ritrovò, un giorno mentre passeggiava nelle sue vie, s'imbatte su un vecchio mendicante che esaudiva i desideri e Claude chiese di poter avere un figlia con lo sguardo ed il nome di Adularia. Ora vi lascio non vi racconterò nient'altro, posso solo dire che questa è una storia magica, tutti i bimbi dovrebbero avere l'onore e l'opportunità di poterla leggere, ma non solo anche noi adulti che spesso sottovalutiamo la lettura delle favole pensando che ormai queste non possano più trasmetterci qualcosa, ma non è cosi! La scrittrice ci fa capire quanto valore abbiano le parole nella vita di ognuno di noi e quanto siano la nostra più grande ricchezza!










Conoscete le veneziane alla crema? Dopo questa lettura non ho potuto che pensare a loro!Morbidissime brioches, ricoperte di crema pasticcera e granella di zucchero. Non sò esattamente perché si chiamino veneziane, e sinceramente non sò se l'appartenenza di queste delizie all'area geografica veneta sia corretta, comunque sono buonissime e profumano di scorza di arancia e limone e sono le prime che hanno invaso il mio palato proprio sull'ultima pagina di lettura. 


A Presto



1 commento:

  1. Tante grazie, Erika. Sono felice che ti sia piaciuto. ^_^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...